Lavori dell'OCSE

Il Comitato degli affari fiscali dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) elabora il quadro regolamentare giuridico e tecnico per lo scambio internazionale di informazioni e si occupa del suo sviluppo, garantendo in tal modo l’efficacia degli standard internazionali per lo scambio di informazioni.

Una parte integrante di questi lavori è data dall’elaborazione di un piano di azione comune per contrastare le scappatoie allo standard globale per lo scambio automatico di informazioni. Per individuare tempestivamente potenziali lacune fiscali, l’OCSE ha creato sul proprio sito Internet un servizio dove è possibile comunicare in forma anonima casi di elusione sistematica dello standard. Questo servizio contribuisce a definire misure mirate internazionali. 

Nel maggio del 2017 i ministri delle finanze del G7 hanno invitato l’OCSE ad esaminare parallelamente a tali lavori l’introduzione di obblighi di dichiarazione per gli intermediari finanziari. Nel marzo del 2018 l’OCSE ha emanato le relative raccomandazioni. Queste ultime non hanno carattere vincolante per gli Stati; non costituiscono quindi uno standard minimo. 

In generale la Svizzera si adopera per garantire condizioni di parità concorrenziale a livello internazionale e sviluppare misure mirate, proporzionate ed efficaci.

Ultima modifica 19.06.2018

Inizio pagina

https://www.sif.admin.ch/content/sif/it/home/multilateral/steuer_informationsaust/automatischer-informationsaustausch/automatischer-informationsaustausch1/arbeiten-der-oecd.html