Conti finanziari

Attraverso lo standard globale per lo scambio automatico di informazioni relative a conti finanziari (SAI) si vuole incrementare la trasparenza fiscale e impedire l’evasione fiscale transfrontaliera. Lo standard prevede che gli Stati e i territori che hanno concluso tra loro un tale accordo si scambino reciprocamente informazioni relative a conti finanziari. Oltre alla Svizzera, più di 100 Stati e territori, tra cui tutti i principali centri finanziari, sono favorevoli all’adozione dello standard.

In genere, la Svizzera applica lo SAI sulla base dell’accordo multilaterale tra autorità competenti (Multilateral Competent Authority Agreement; MCAA). Con l’Unione europea, Hong Kong e Singapore, la Svizzera applica lo SAI sulla base di trattati bilaterali.

Le basi legali necessarie per l’attuazione dello SAI sono entrate in vigore il 1° gennaio 2017. L’Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC) è responsabile dell’applicazione dello SAI.

L’elenco delle relazioni attivate per lo scambio bilaterale di tutti gli Stati e territori è consultabile sul sito Internet dell’OCSE. L’elenco seguente contiene tutti gli Stati partner SAI della Svizzera. Questa lista è aggiornata regolarmente e prevale sull’elenco dell’OCSE.

Stati  partner               
Approvazione1 Entrata in vigore2
Andorra 17.040 01.01.2018
Anguilla3 18.055 01.01.2019
Antigua e Barbuda4 17.040 01.01.2019
Arabia saoudita 17.040 01.01.2018
Argentina 17.040 01.01.2018
Aruba5 17.040 01.01.2019
Australia 15.076 01.01.2017
Bahamas3 18.055 01.01.2019
Bahrain3 18.055 01.01.2019
Barbados 17.040 01.01.2018
Belize5 17.040 01.01.2018
Bermuda3
17.040 01.01.2018
Brasile 17.040 01.01.2018
Canada  16.057 01.01.2017
Cile 17.040 01.01.2018
Cina (Repubblica popolare Cinese) 17.040 01.01.2018
Colombia 17.040 01.01.2018
Comuni d’oltremare dei Paesi Bassi (Bonaire, Sint Eustatius e Saba) 18.055 01.01.2019 
Corea del Sud 16.057 01.01.2017
Costa Rica8 17.040 01.01.2018
Curaçao8 17.040 01.01.2018
Emirati Arabi Uniti3 17.040 01.01.2019
Giappone 16.057    01.01.2017 
Grenada5 17.040 01.01.2019
Groenlandia 17.040 01.01.2018
Guernsey 16.057 01.01.2017
Hong Kong8 18.055 01.01.2018
India 17.040  01.01.2018 
Indonesia 17.040  01.01.2018 
Isola di Man  16.057   01.01.2017 
Isole Cayman3 17.040 01.01.2018
Isole Cook5 17.040 01.01.2018
Isole Faroer 17.040 01.01.2018
Isole Marshall3 17.040 01.01.2019
Isole Turks e Caicos3 17.040 01.01.2018
Isole Vergini Britanniche3 17.040 01.01.2018
Islanda 16.057 01.01.2017
Israele9 17.040 01.01.2019
Jersey 16.057 01.01.2017
Kuwait3 18.055 01.01.2019
Liechtenstein 17.040 01.01.2018
Malesia 17.040 01.01.2018
Maurizio 17.040 01.01.2018
Messico 17.040 01.01.2018
Monaco 17.040 01.01.2018
Montserrat5 17.040 01.01.2018
Nauru3 18.055 01.01.2019
Norvegia 16.057 01.01.2017
Nuova-Zelanda 17.040 01.01.2018
Panama5 18.055 01.01.2019
Quatar3,4 18.055 01.01.2019
Russia 17.040 01.01.2018
Saint Kitts e Nevis5 17.040 01.01.2018
Saint Vincent e Grenadine5 17.040 01.01.2018
Sainte Lucie5 17.040 01.01.2018
San Marino 17.040 01.01.2018
Seychelles 17.040 01.01.2018
Singapore8 18.055  01.01.2018 
Sudafrica 17.040  01.01.2018 
Unione europea6,7 15.081 01.01.2017
Uruguay 17.040 01.01.2018

1: Numero dell’oggetto per le deliberazioni parlamentari.

2: A decorrere dall’entrata in vigore il 1° gennaio di un dato anno, uno Stato è considerato come una giurisdizione partecipante. A partire da tale data gli istituti finanziari tenuti alla comunicazione inizieranno a raccogliere - fatto salvo le note 3 e 4 - le informazioni relative ai conti delle persone residenti fiscalmente negli Stati partner. Le autorità competenti si scambieranno per la prima volta queste informazioni nell’autunno dell’anno successivo.

3: Questi Stati e territori si sono dichiarati “Giurisdizioni permanentemente non reciproche” perciò significa che trasmetteranno informazioni relative ai conti finanziari agli Stati partner, senza ricevere alcuna informazione da questi ultimi.

4: Visto che in questi Stati partner la Convenzione sulla reciproca assistenza amministrativa in materia fiscale entrerà in vigore soltanto nel corso dell’anno 2019. Essa si applicherà solamente dai periodi fiscali che iniziano il o dopo il 1° gennaio 2020. Pertanto il primo scambio sarà realizzato nel 2021.

5: Questi Stati partner devono attuare un piano di azione sulla confidenzialità e sicurezza dei dati raccomandato dal Forum globale. Fino a quando avranno realizzato tale piano di azione lo scambio di dati avrà luogo su base non reciproca. Gli istituti finanziari svizzeri tenuti alla comunicazione dovranno comunque raccogliere i dati pertinenti a partire dall’attivazione dello SAI e trasmetterli entro il termine stabilito all’AFC. Quest’ultima inoltrerà le informazioni agli Stati partner soltanto quando avranno attuato in maniera soddisfacente il loro piano di azione e ciò sarà stato confermato da una nuova valutazione del Forum globale.

6: L’accordo bilaterale con l’Unione europea sullo SAI si applica a tutti i 28 Stati membri ed è valido anche per Azzorre, Gibilterra, Guadalupa, Guyana Francese, Isole Åland, Isole Canarie, Madeira, Martinica, Mayotte, La Riunione e Saint Martin.

7: Cipro e la Romania devono attuare un piano di azione sulla confidenzialità e sicurezza dei dati raccomandato dal Forum globale. Le osservazioni esposte alla nota 5 si applicano anche a questi due Stati.

8: La Svizzera ha firmato con Hong Kong e Singapore accordi bilaterali sull’introduzione dello scambio automatico di informazioni a partire dal 2018/2019. Gli accordi sono applicati in via provvisoria dal 1° gennaio 2018.

9: Israele non ha ancora adottato la legislazione nazionale necessaria per l’attuazione dello SAI. Visto che si tratta di una condizione fondamentale per l’introduzione dello SAI, l’attuazione dello SAI con Israele dev’essere rinviata di un anno (2019/2020 e non 2018/2019 come inizialmente previsto).

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 13.12.2018

Inizio pagina

https://www.sif.admin.ch/content/sif/it/home/multilateral/steuer_informationsaust/automatischer-informationsaustausch/automatischer-informationsaustausch1.html