Libra

In giugno 2019 Facebook ha annunciato il lancio della nuova criptovaluta Libra, che dovrebbe essere gestita dalla Libra Association, un’associazione con sede a Ginevra. Tale valuta dovrebbe divenire una «stablecoin», ossia una valuta stabile, perché il suo valore sarà agganciato a un paniere di valute e non sarà quindi soggetto a volatilità.    

In settembre 2019 l’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) ha comunicato che, in base alle informazioni disponibili, il progetto sarebbe qualificato come sistema di pagamento e necessiterebbe pertanto di autorizzazione. Esso sarebbe anche automaticamente sottoposto alla legge sul riciclaggio di denaro e agli standard internazionali vigenti in questo ambito.

Il Consiglio federale segue con molta attenzione i progetti globali relativi alle «stablecoin», con le opportunità e i rischi che ne derivano. Esprime riserve per gli aspetti legati a stabilità finanziaria, lotta al riciclaggio di denaro e finanziamento del terrorismo, politica monetaria e protezione dei dati. Il Consiglio federale si impegna affinché soprattutto le sfide riguardanti la politica monetaria e la politica di stabilità vengano affrontate nel quadro della cooperazione internazionale tra governi, banche centrali e autorità di vigilanza, con il coinvolgimento dei fornitori privati.

 
 

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 18.10.2019

Inizio pagina

https://www.sif.admin.ch/content/sif/it/home/finanzmarktpolitik/digit_finanzsektor/libra.html