Digitalizzazione del settore finanziario

La digitalizzazione è un fattore competitivo importante per la piazza finanziaria svizzera, poiché consente di sviluppare nel settore finanziario modelli aziendali nuovi e innovativi. Quest’evoluzione è resa possibile, tra l’altro, dalla maggiore efficienza dei terminali mobili, dalla crescente disponibilità e interpretabilità di grandi quantità di dati («big data») nonché dalla tecnologia «blockchain».

La digitalizzazione necessita di condizioni quadro che favoriscano l’innovazione. La regolamentazione dei mercati finanziari non deve quindi ostacolare in modo ingiustificato l’accesso al mercato delle imprese che sviluppano nuove tecnologie. 

Il nostro Paese ha già adottato diversi provvedimenti per eliminare gli ostacoli immotivati all’accesso al mercato e promuovere così l’ecosistema della tecnofinanza e della blockchain in Svizzera. Considerata la rapida evoluzione delle tecnologie, questo aspetto è e resterà comunque un obiettivo costante da perseguire.

Settore della tecnofinanza

Nel luglio 2017 il Consiglio federale ha stabilito nella legislazione sulle banche un più ampio spazio esente da autorizzazione («regulatory sandbox») ed esteso a 60 giorni il termine previsto per i conti di esecuzione. Anche l’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari ha riesaminato le regole esistenti nel proprio settore e le ha riformulate in modo neutro sotto il profilo tecnologico (ad es. video identificazione e identificazione online).

Il 1° gennaio 2019 è entrata in vigore una categoria di autorizzazione specifica per il settore della tecnofinanza. In tal modo le imprese che operano al di fuori dell’attività tipica delle banche possono accettare, a condizioni agevolate, depositi del pubblico fino a un massimo di 100 milioni di franchi.

Il Consiglio federale considera la sostenibilità nel settore finanziario una grande opportunità per la piazza finanziaria svizzera, e la combinazione di servizi finanziari sostenibili e tecnologie digitali (green fintech) una realtà particolarmente promettente. Per questo motivo, il 3 novembre 2020 la Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali (SFI), insieme ai rappresentanti del settore, ha lanciato la rete Green Fintech.

Rete Green Fintech

Anche nel settore assicurativo («InsurTech») sono state previste alcune agevolazioni normative («sandbox»). Il 21 ottobre 2020, nel messaggio concernente la legge sulla sorveglianza degli assicuratori, il Consiglio federale ha proposto che le piccole imprese che presentano modelli aziendali innovativi, rispettando le esigenze di protezione degli assicurati, potranno essere esonerate, in parte o del tutto, dalla sorveglianza.

Blockchain e TRD

Il 25 settembre 2020 il Parlamento ha adottato all’unanimità il disegno di legge federale sull’adeguamento del diritto federale agli sviluppi della tecnologia di registro distribuito (TRD, «distributed ledger technology»). Con questa legge mantello vengono perfezionate le condizioni che consentono alla Svizzera di svilupparsi come centro di punta innovativo e sostenibile per le imprese attive nel settore della TRD e della blockchain.

Nell’ottobre 2020 il Dipartimento federale delle finanze (DFF) ha avviato la procedura di consultazione relativa all’ordinanza mantello concernente il settore della blockchain, allo scopo di concretizzare in un’ordinanza del Consiglio federale gli adeguamenti legislativi adottati dal Parlamento. La consultazione durerà fino al 2 febbraio 2021.

Il Consiglio federale porrà in vigore le modifiche delle leggi e delle ordinanze verosimilmente con effetto al 1° agosto 2021.

Prossime tappe

La SFI esamina costantemente la necessità d’intervento in altri settori. Nel corso del 2021 il DFF e la SFI verificheranno in modo approfondito le condizioni quadro presenti nei settori della finanza digitale e della green fintech e, se del caso, sottoporranno misure concrete al Consiglio federale.

La digitalizzazione pone di fronte a grandi sfide anche il settore fiscale, nel quale la SFI si adopera attivamente a livello sia nazionale sia internazionale.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 13.11.2020

Inizio pagina

Contatto

Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali SFI

Bundesgasse 3
3003 Berna

info@sif.admin.ch

Stampare contatto

https://www.sif.admin.ch/content/sif/it/home/finanzmarktpolitik/digit_finanzsektor.html