Entrate in vigore altre quattro convenzioni per evitare le doppie imposizioni con Islanda, Cipro, Estonia e Uzbekistan

Berna, 24.11.2015 - La Svizzera ha posto in vigore altre quattro convenzioni per evitare le doppie imposizioni (CDI) con Cipro, Islanda, Estonia e Uzbekistan. Le CDI contengono disposizioni sull’assistenza amministrativa secondo lo standard internazionale. Al contempo favoriscono lo sviluppo delle relazioni economiche bilaterali.

Per la prima volta il nostro Paese ha concluso una CDI con Cipro. La nuova CDI è stata firmata il 25 luglio 2014 ed è entrata in vigore il 15 ottobre 2015.

La CDI con Islanda sostituisce quella risalente al 1989. È stata firmata il 10 luglio 2014 ed è entrata in vigore il 6 novembre 2015.

Infine, le CDI con Estonia e Uzbekistan, concluse nel 2002, sono state aggiornate con un protocollo di modifica. Il Protocollo di modifica con l’Estonia è stato firmato il 25 agosto 2014, mentre quello con l’Uzbekistan il 1° luglio 2014. Sono entrati in vigore rispettivamente il 16 ottobre 2015 il 14 ottobre 2015.

Le quattro CDI sono dunque valide dal 1° gennaio 2016.

Finora la Svizzera ha firmato 53 CDI e 10 accordi sullo scambio d’informazioni in materia fiscale (TIEA) che soddisfano lo standard internazionale in materia di scambio d’informazioni. Alla fine del mese di novembre del 2015 saranno in vigore 46 CDI e 7 TIEA.


Indirizzo cui rivolgere domande

Sezione Questioni fiscali bilaterali e convenzioni contro le doppie imposizioni, Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali SFI
tel. +41 58 462 71 29, dba@sif.admin



Pubblicato da

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

https://www.sif.admin.ch/content/sif/it/home/dokumentation/medienmitteilungen/medienmitteilungen.msg-id-59613.html