Il Consiglio federale mette in vigore la legge FATCA

Berna, 06.06.2014 - Dopo che l’Accordo FATCA è entrato in vigore il 2 giugno 2014, in occasione della sua seduta odierna il Consiglio federale ha deciso di mettere in vigore con effetto al 30 giugno 2014 la legge FATCA adottata dal Parlamento svizzero. In tal modo gli istituti finanziari svizzeri possono attuare in modo agevolato la nuova normativa FATCA per i soggetti statunitensi residenti all’estero. L’applicazione mondiale di FATCA inizia il 1° luglio 2014.

L'Accordo FATCA Svizzera-USA, adottato dalle Camere federali nel mese di settembre del 2013, è entrato in vigore il 2 giugno 2014 tramite uno scambio di note. L'Accordo permette agli istituti finanziari svizzeri di ottenere agevolazioni nell'attuazione della normativa statunitense FATCA («Foreign Account Tax Compliance Act» FATCA) che comprende tutti i soggetti statunitensi residenti all'estero. In Svizzera l'applicazione avviene secondo il cosiddetto modello 2 per il quale gli istituti finanziari svizzeri comunicano, con il consenso dei clienti statunitensi interessati, i dati di conto direttamente alle autorità fiscali statunitensi. I dati di clienti recalcitranti devono essere richiesti dagli Stati Uniti seguendo la via ordinaria dell'assistenza amministrativa.

Nel mese di settembre 2013 il Parlamento federale ha adottato, contestualmente all'Accordo FATCA, la relativa legge di attuazione. Il referendum contro la legge non è riuscito. La legge e la relativa ordinanza sugli obblighi di notifica entreranno dunque in vigore il 30 giugno 2014.

Il 21 maggio 2014 il Consiglio federale ha approvato la bozza di mandato per negoziare con gli Stati Uniti il passaggio al modello 1. Questo modello prevede lo scambio automatico di informazioni. Attualmente non è dato sapere quando sarà disponibile il relativo accordo.


Indirizzo cui rivolgere domande

Mario Tuor, Comunicazione Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali (SFI),
tel. +41 58 462 46 16, mario.tuor@sif.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

https://www.sif.admin.ch/content/sif/it/home/dokumentation/medienmitteilungen/medienmitteilungen.msg-id-53267.html