In vigore le CDI con il Brasile e l’Arabia Saudita

Sono entrate in vigore le convenzioni per evitare le doppie imposizioni (CDI) concluse dalla Svizzera con il Brasile e l’Arabia Saudita. Le disposizioni delle due CDI sono applicabili dal 1° gennaio 2022.

La Convenzione tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica Federale del Brasile per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire l’evasione e l’elusione fiscali è entrata in vigore il 16 marzo 2021.

La Convenzione tra il Consiglio federale svizzero e il Governo del Regno dell’Arabia Saudita per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio e per prevenire l’evasione fiscale è entrata in vigore il 1° aprile 2021.

Le nuove CDI favoriscono gli scambi economici tra la Svizzera e i due Stati contraenti. Inoltre, grazie all’introduzione di una clausola antiabuso, tengono conto dei risultati scaturiti dal progetto dell’OCSE e del G20 volto a contrastare l’erosione della base imponibile e il trasferimento degli utili («Base Erosion and Profit Shifting»).

Infine, nelle CDI è stata inserita una disposizione sull’assistenza amministrativa secondo lo standard internazionale in materia di scambio di informazioni su domanda.


Per ulteriori informazioni:

Sezione Questioni fiscali bilaterali e convenzioni contro le doppie imposizioni, Segreteria di Stato per le questioni fiscali internazionali SFI, Tel. +41 58 462 71 29, dba@sif.admin.ch

 

Ultima modifica 12.04.2021

Inizio pagina

https://www.sif.admin.ch/content/sif/it/home/dokumentation/fachinformationen/dba-brasilien-saudiarabien.html