Dialoghi finanziari

La SFI cura per conto del DFF lo scambio con le autorità di importanti Stati partner coinvolti in questioni finanziarie. Nel quadro di un dialogo finanziario e di contatti bilaterali di varia natura avviene uno scambio regolare di opinioni ed esperienze. In questo contesto viene anche intensificata la cooperazione in settori d’interesse comune, quali l’evoluzione del sistema finanziario internazionale, la politica e la regolamentazione dei mercati finanziari nonché il posizionamento all’interno degli organismi finanziari internazionali. Il dialogo finanziario e i contatti bilaterali offrono inoltre l’opportunità di portare avanti le richieste del settore finanziario svizzero, soprattutto per quanto riguarda l’accesso al mercato e le condizioni quadro giuridiche per gli istituti finanziari svizzeri all’estero.

Finanzdialoge zugeschnitten

Nel quadro dei contatti bilaterali la SFI approfondisce le relazioni con importanti Paesi e, in particolare, con mercati rilevanti per la piazza finanziaria svizzera (tra i quali Stati limitrofi, altri importanti Stati europei e mercati emergenti di rilievo), Stati del G20 e piazze finanziarie di rilevanza globale. Le priorità nella cura delle relazioni bilaterali sono definite in base agli obiettivi stabiliti nel rapporto del Consiglio federale intitolato «Politica dei mercati finanziari per una piazza finanziaria svizzera competitiva», pubblicato nell’ottobre 2016. 

I contenuti e l’impostazione dei dialoghi finanziari possono variare a seconda dello Stato partner coinvolto. Se il dialogo con i mercati emergenti e i Paesi soglia abbraccia un ampio ventaglio di argomenti, quello con l’UE e il Regno Unito verte principalmente su questioni legate alla regolamentazione del mercato finanziario.

Ultima modifica 24.08.2018

Inizio pagina

https://www.sif.admin.ch/content/sif/it/home/bilateral/finanzdialoge.html